Come neve in un giorno d’aprile

Buonasera a tutti,

purtroppo la produzione e il controllo della poesia hanno richiesto più di quanto mi aspettassi, e così siamo slittati da mercoledì a venerdì: spero che almeno varrà l’attesa!

Devo riconoscere che questo ritardo mi ha in realtà  permesso di arrivare in particolare a questa forma, che altrimenti avrebbe avuto una natura differente o magari non sarebbe mai stata neanche concepita.

Il titolo deriva dall’esperienza di due giorni fa: svegliatomi e preparatomi per andare a lavoro, ho alzato la persiana per vedere quale fosse il meteo, trovandomi di fronte un paesaggio incredibile: neve, dappertutto. Sembrava di essere tornati a dicembre inoltrato, e il tutto era reso ancora più surreale dal fatto che nella mia città natale una cosa del genere non si è mai vista. Questa bizzarra esperienza, assieme a una serie di piccoli eventi, mi hanno condotto a questo breve componimento.

Esso utilizza la similitudine per identificare gli attimi di sorpresa che a volte la vita ci offre, con quei minuscoli dettagli che riescono con la loro semplicità a  spazzare via le difficoltà, che paiono alle volte insormontabili.

Buona serata e buona lettura!

– Mattia

Come neve in un giorno d'aprile

You may also like

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: